Lo stagista inaspettato
 

62. MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Programma

Regolamento

Giurie e premi

Eventi

Film e recensioni

Immagini


Le giurie internazionali della 62. Mostra

La Biennale di Venezia annuncia le tre giurie internazionali delle sezioni Orizzonti, Corto Cortissimo e Premio Luigi De Laurentiis per un’opera prima della 62. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (31 agosto - 10 settembre 2005), proposte dal Direttore Marco Müller e accolte dal Cda presieduto da Davide Croff.

La giuria internazionale di ORIZZONTI, sezione che intende fare il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema, presieduta da uno degli artisti italiani più marcati dal rapporto con il cinema, il grande Mimmo Rotella, e composta inoltre da Isabel Coixet (Spagna, regista), Jean-Michel Frodon (Francia, critico cinematografico), Valerio Mastandrea (Italia, attore), Shinya Tsukamoto (Giappone, regista), assegnerà senza possibilità di ex-aequo il Premio Orizzonti e il Premio Orizzonti Doc per il miglior documentario.

La giuria internazionale di CORTO CORTISSIMO, presieduta da Chema Prado (Spagna, critico cinematografico) e composta da Giovanna Gagliardo (Italia, regista) e Clemens Klopfenstein (Svizzera, regista), assegnerà per i cortometraggi, senza possibilità di ex-aequo, il Leone Citröen - Corto Cortissimo per il miglior cortometraggio, il Premio UIP per il miglior cortometraggio europeo e una Menzione Speciale.

La giuria del PREMIO LUIGI DE LAURENTIIS PER LA MIGLIORE OPERA PRIMA, concorso trasversale tra tutte le opere prime di lungometraggio presenti nelle diverse sezioni della 62. Mostra, presieduta da Guy Maddin (Canada, regista) e composta da Peter Cowie (Stati Uniti, critico cinematografico), Isabella Ferrari (Italia, attrice), Ismael Ferroukhi (Francia, regista), Renata Litvinova (Russia, attrice e sceneggiatrice), assegnerà senza possibilità di ex-aequo il Leone del Futuro - Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis, e inoltre 100.000 Euro messi a disposizione da Filmauro e 20.000 metri di pellicola offerti da Kodak.

Già annunciata durante la presentazione della 62. Mostra, il 28 luglio, la giuria della sezione VENEZIA 62. In concorso, della quale fanno parte Dante Ferretti (presidente), Acheng, Claire Denis, Edgar Reitz, Emiliana Torrini e Christine Vachon.

PREMI

Venezia 62
La Giuria internazionale, assegnerà per i lungometraggi, senza possibilità di ex-aequo, i premi seguenti:
- Leone d'Oro per il miglior film
- Leone d'Argento per la migliore regia
- Premio Speciale della Giuria
- Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile
- Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile
- Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente
- Osella per il migliore contributo tecnico
- Osella per la migliore sceneggiatura

Potrà essere inoltre attribuito dalla Giuria un eventuale Leone Speciale per l'insieme dell'opera a un regista o attore di un film presentato nella sezione Venezia 62.

Ai film premiati con il Leone d'Oro, il Leone d'Argento o il Premio Speciale della Giuria non potrà essere assegnata la Coppa Volpi (maschile e femminile) né il Premio Mastroianni, ma eventualmente solo una delle due Oselle.

Corto Cortissimo
La Giuria internazionale, assegnerà per i cortometraggi senza possibilità di ex-aequo, i premi:
- Leone Citröen - Corto Cortissimo per il miglior cortometraggio
- Premio UIP per il miglior cortometraggio europeo
- una Menzione Speciale.

Orizzonti La Giuria Internazionale, assegnerà per i lungometraggi senza possibilità di ex-aequo i premi:
- Premio Orizzonti
- Premio Orizzonti Doc

Premio Cinema Digitale
La Giuria Internazionale, assegnerà per i lungometraggi digitali presenti nelle diverse sezioni senza possibilità di ex-aequo il premio: Premio Cinema Digitale.

Premio Luigi De Laurentiis per un'opera prima
Tutte le opere prime di lungometraggio presenti nelle diverse sezioni della Mostra concorrono all'assegnazione del Leone del Futuro - Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis.
Una Giuria Internazionale composta da 3 o 5 personalità del cinema e della cultura di diversi Paesi, tra i quali un produttore, assegnerà senza possibilità di ex-aequo un premio di 100.000 dollari, messi a disposizione da Filmauro, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore. Al regista andranno inoltre 20.000 metri di pellicola offerti da Kodak.

Le Giurie opereranno ciascuna secondo il proprio regolamento; ai loro lavori potrà assistere il Direttore della Mostra o un suo delegato con funzione consultiva in materia di regolamento e di prassi.

Il Direttore proporrà al Presidente e al Consiglio di Amministrazione l'assegnazione di un massimo di 2 Leoni d'oro alla carriera.

I produttori e i distributori dei film presentati si impegnano ad anteporre al momento dell'uscita in sala di ciascun film premiato un cartello con la menzione del premio ricevuto, il logo della Biennale e dei suoi partner.

(10/08/2005)

home news Ciak! Si gira... interviste festival schede film recensioni fotogallery vignette link scrivici ringraziamenti credits

Settimanale di informazione cinematografica - Direttore responsabile: Ottavia Da Re
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Venezia n. 1514/05 del 28 luglio 2005
Copyright © www.quellicheilcinema.com. Tutti i diritti sui testi e sulle immagini sono riservati - All rights reserved.