Lo stagista inaspettato
 

Le crociate

Sir Ridley Scott, 68 anni, 25 lungometraggi da regista, tra cui alcune gemme eseguite in ere in cui le produzioni cinematografiche non avevano i tempi dei "cibi precotti" (Alien, Blade Runner, Black Rain, Legend) prima di cadere nell’oblio; un torpore osannato nel pluridecorato Gladiator, baluardo di un'assoluta mancanza di sostanza, di ricerca nei dettagli, di realismo e di fedeltà storica e poi riconfermato in questa accozzaglia di pseudo-eruditismo chiamata "narrazione storica delle Crociate".
Se il film ruota attorno al "pretesto" chiamato sceneggiatura, non resta che focalizzare l’attenzione sull’unica cosa che sembra funzionare di questo film, seppur entro certi limiti, ovvero "i combattimenti", ma non sempre il realismo lama-pelle “gore” e “splatter” aiuta, anzi, spesso mette in risalto gli evidenti limiti di questo modus operandi. Come se per dare un senso storico al film fosse necessario ricorrere, abusandone, alla corsa di innocenti ed entusiasti bambini dietro al passaggio di cavalli e cavalieri…
Non contenti, regista & c. pensano di distrarre lo spettatore appagandone l’occhio con paesaggi immersi in scelte fotografiche (John Mathieson) dai forti accenti cromatici e di montaggio (Dody Dorn) comunque interessanti, mentre la classica storia d’ amore e tradimento tra il bel Orlando Bloom ed Eva Green (The Dreamers), innescata “ad hoc” nella vicenda, finisce solo per aumentare la frequenza cardiaca della vostra assonnata compagna di sventura cinematografica.
Troppo poco per tenere alte le sorti di questo inno al torpore che non troppo implicitamente ammicca alla cultura araba e condanna il cristianesimo in un affresco troppo politico, troppo anti-Bush e troppo scontato, nononostante l’immane sforzo produttivo.


Fabio Pirovano

Le crociate

Vai alla scheda del film

home news Ciak! Si gira... interviste festival schede film recensioni fotogallery vignette link scrivici ringraziamenti credits

Settimanale di informazione cinematografica - Direttore responsabile: Ottavia Da Re
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Venezia n. 1514/05 del 28 luglio 2005
Copyright © www.quellicheilcinema.com. Tutti i diritti sui testi e sulle immagini sono riservati - All rights reserved.