Lo stagista inaspettato
 

The Descent

Se Un tranquillo week end di paura (John Boorman, 1972) aveva gettato delle basi per un certo tipo di cinema, questo "The Descent" diretto dal trentacinquenne inglese semi-esordiente Neil Marshall ne attinge a piene mani; aggrappandosi anche ad atmosfere di capolavori come Evil Dead (Sam Raimi) e The Blair Witch Project (Daniel Myric) ed aiutato anche dalla stupenda colonna sonora di David Julyan ("Insomnia"di C.Nolan), non troppo “originale” se paragonata ai suoi precedenti lavori ed in alcune parti chiaramente ispirata al brano "Humanity" scritto da Ennio Morricone per La Cosa (John Carpenter, 1982).
Non c’è la fotografia di Vilmos Zsigmond ma il lavoro di Sam Mc Curdy, in 35mm, ha una buona resa visto e considerato che il "buio" è un brutto cliente per i direttori della fotografia; Ed è proprio nel buio che risiede la vera abilità di questo capolavoro che mette a nudo le nostre fobie e che a tratti diventa inguardabile proprio per la forza implicita o esplicita delle immagini (in certe parti ultra-gore) e del sonoro.
Ritengo questo film altamente pericoloso per i malati di cuore; gli spaventi intuiti dietro l’angolo, mai smentiti, sono incredibilmente sempre efficaci, mentre i più sani e forti noteranno un aumento della frequenza cardiaca proporzionale al trascorrere dei minuti della vicenda. Il regalo del regista Neil Marshall, sul finale, è una boccata di ossigeno che assume il sapore di un’ATROCE beffa; ma la deleteria stoltezza dei 6 protagonisti ,questa volta tutti femminili, e delle loro gesta, (MyAnna Buring “Sam”; Natalie Jackson Mendoza “Juno”; Shauna Macdonald “Sarah”; Nora-Jane Noone “Holly”; Alex Reid “Beth”; Saskia Mulder “Rebecca”), ci aiuterà a superare un certo "shock terminale" a fine proiezione, dannando protagonisti, regista e produttori, mentre a freddo stranamente non si potrà fare a meno di desiderare di diventare cibo per i crawlers.


Fabio Pirovano

The Descent

Vai alla scheda del film

home news Ciak! Si gira... interviste festival schede film recensioni fotogallery vignette link scrivici ringraziamenti credits

Settimanale di informazione cinematografica - Direttore responsabile: Ottavia Da Re
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Venezia n. 1514/05 del 28 luglio 2005
Copyright © www.quellicheilcinema.com. Tutti i diritti sui testi e sulle immagini sono riservati - All rights reserved.