Lo stagista inaspettato
 

Underworld

Underworld è un film che testimonia un modo nuovo di fare cinema, raccontando soprattutto attraverso riprese funzionali ai particolari e attente al dettaglio, vecchie e affascinanti vicende, "antiche" come i luoghi dove il film è stato interamente girato (Praga e Bucarest).
Convincenti gli attori (su tutti, l'affascinante Kate Beckinsale) che si mischiano ad una perfetta dose di realistici e grandiosi effetti speciali prodotti e supervisionati dal maestro Nick Allder (The Keep, Blade 2) dove, finalmente, il digitale si dimostra capace di rendere più vive le creature disegnate dal bravo Patrick Tatopoulos (Godzilla); creature immerse nella grigia cornice est europea descritta da un interessante direttore della fotografia, l'inglese Tony Pierce Roberts e supportate (rese ancora più inquietanti) dalla colonna sonora di Paul Haslinger, sicuramente memore dei vampiri con cui ha avuto a che fare ai tempi dei Tangerine Dream con "Near Dark" ( di Kathrin Bigelow).
Per gli amanti de Il Corvo e di Blade, un film da non perdere soprattutto per l'aspetto tecnico, che conferma in ogni modo la buona prova dell'esordiente Len Wiesman. In attesa di un doveroso sequel, appena la Screen Gems Sony avrà risolto una grana sui diritti con una casa di produzione di videogames…


Fabio Pirovano

Underworld

Vai alla scheda del film

home news Ciak! Si gira... interviste festival schede film recensioni fotogallery vignette link scrivici ringraziamenti credits

Settimanale di informazione cinematografica - Direttore responsabile: Ottavia Da Re
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Venezia n. 1514/05 del 28 luglio 2005
Copyright © www.quellicheilcinema.com. Tutti i diritti sui testi e sulle immagini sono riservati - All rights reserved.